“ Il più grande matematico dell’epoca doveva stare presso il più gran re dell ’epoca ”!

Il l grande matematico svizzero Leonard Euler, che notoriamente scriveva in tedesco, si degnò di entrare in corrispondenza col matematico torinese Giuseppe Ludovico Barone de La Grange, adottando per cortesia la lingua francese! Per le trattazioni analitiche entrambi scrivevano nella lingua sacra: il latino!.  L’anno scorso cadeva la ricorrenza del bicentenario dalla sua morte

Questo importante carteggio è visitabile presso il sito de la Bibliothèque Nationale de France, in particolare presso la Gallica Bibliothèque numerique, di cui qui riportiamo un indirizzo interessante relativo alla  Leonhardi Euleri Opera Omnia

Rattrista allora notare come la Francia continui a batterci in fatto di cultura!

L’Opera Omnia di Eulero dimostra ancora la grandezza di questo matematico, che perse un occhio per il troppo leggere.