ACROBAZIE CON JAVASCRIPT

Nell’esempio che qui mostrerò, è possibile osservare molte acrobazie ottenibili con il linguaggio Javascript (come quella quissù immortalata).

L’intento, come sempre, è quello di indurre il lettore ad abbandonare l’atteggiamento di passività nei riguardi della programmazione e di attrarlo verso un atteggiamento attivo, attraverso cui possa iniziare ad amare la programmazione, strumento sublime per ordinare, ideare e governare la propria cultura e la propria professione, senza restare schiavi dei circuiti delle multinazionali dell’informazione di seconda mano!

Cliccando nell’iperlink posto qui alla fine, apparirà la piattaforma grafica su cui è possile navigare a vista, con picchiate e virate, agendo con zoom e drag & drop con il mouse e i suoi tasti e la rotella.

L’esempio mostra un’interessante applicazione del calcolo della nube orbitale di un satellite artificiale presente in un campo gravitazionale generato da una stella e 2 pianeti.

E’ possibile osservare istante per istante il moto del satellite in moto accelerato e la relativa velocità è misurata nelle caselle in alto a destra.

Per complicare le cose, ho introdotto un’assistente vocale, che commenta le fasi più salienti della traiettoria.

La lingua parlata è italiano, ma è possibile settare qualsiasi lingua progettata da Google.

La dimostrazione di potenza di calcolo consiste poi nel rilevare che tutta la traiettoria, composta da oltre 100’000 punti, è ospitata in un’unica polilinea.

Ecco il link che conduce all’esempio.

NB: per ridurre lo zoom, cliccare col tasto desto del mouse, o agire coi pulsanti z+ e z- a sinistra della cornice napoleonica.